Lo Sapevi Che

  • Home
  • Blog
  • Massaggio: portatore di benefici in gravidanza

Massaggio: portatore di benefici in gravidanza

Il massaggio è stato uno dei primi sistemi di cura utilizzati dall’uomo. Anche oggi quando ci si fa male istintivamente si tende a massaggiare la parte lesa. Il corpo durante il massaggio si scalda, si rilassa e si decontrae in maniera del tutto naturale portando benefici fisici e psicologici. Nel corso del tempo le tecniche di massaggio si sono evolute, perfezionandosi e diversificandosi in base alle varie esigenze e ai risultati che si desidera ottenere. La tipologia di massaggio è influenzata anche dalla cultura dell’area geografica in cui viene praticato, ma per quanto diversi possano essere i diversi tipi sono accomunati dai numerosi benefici che offrono a chi li riceve.

Il massaggio è considerato da sempre un prezioso alleato di bellezza perché migliora la circolazione e purifica la pelle rendendola più luminosa eliminando le cellule morte. In molti decidono di regalarsi un massaggio a scadenze regolari perché in questo modo riescono a rilassarsi completamente e a distendere i nervi in modo da eliminare tutte le tensioni che la frenesia quotidiana porta ad accumulare. Infatti il massaggio, agendo sulle parti contratte, riduce le tensioni muscolari donando immediati effetti benefici come l’eliminazione dello stress fisico e mentale.Sottoporsi a dei massaggi durante il periodo di gravidanza, non solo aiuta la futura mamma a rilassarsi, ma è una vera e propria terapia capace di migliorare anche il tono dell’umore e di dare benefici che si protrarranno nel tempo anche dopo il parto.

Uno studio americano, pubblicato su Infant Behavior & Development e condotto su un campione di 200 donne in attesa affette da depressione, ha portato proprio a questi risultati.

Le gestanti avevano un’età compresa fra i 18 e i 30 anni, con una media di 26 anni di età, ed erano tra la 16° e la 20° settimana di gestazione. Le donne sono state divise in due gruppi: il primo è stato sottoposto a due sedute di massaggi alla settimana per 12 settimane e il secondo al trattamento normale. Mesi dopo il parto, alle 200 donne è stato dato un questionario da compilare; le risposte hanno evidenziato che i massaggi sono serviti durante la gravidanza a diminuire notevolmente il livello di ansia e nel periodo dopo il parto a ridurre la depressione e il livello di cortisolo.

Il gruppo di donne che è stato sottoposto a massaggio ha avuto minori probabilità sia di parto prima del termine della gestazione sia di avere dei neonati a basso peso. Altro dato interessante è che i benefici sono passati anche ai nascituri: anche loro hanno avuto valori più bassi di cortisolo e risultati migliori in alcuni test di valutazione dello sviluppo neuropsicomotorio.

Trackback dal tuo sito.

QUESTO SITO UTILIZZA COOKIE, ANCHE DI TERZE PARTI, PER SERVIZI IN LINEA CON LE SUE PREFERENZE SCELTE. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi